mercoledì 30 marzo 2016

Formarsi ad Alma, tra le tre scuole di cucina più rinomate

Nuove edizioni nell'offerta formativa di Alma, la scuola internazionale di cucina italiana, che quest'anno, tra il Corso Superiore di Cucina Italiana e i Corsi Tecniche di Cucina e Pasticceria, conta 155 iscritti. Ascoltando i ragazzi, nel loro primo giorno di lezione a Colorno, in provincia di Parma, si coglie la tendenza a far ritorno in Italia dopo un'esperienza all’estero. Ad attrarli è l’autorevolezza di Alma, annoverata tra le tre scuole di cucina più importanti del mondo, insieme al Culinary Institute of America e alla francese Le Cordon Bleu. Investire in formazione significa garantirsi un solido futuro professionale: quasi l’80% degli studenti Alma ha trovato lavoro nel mondo della ristorazione a tre mesi dal conseguimento del diploma.
L’80% degli studenti trova lavoro nella ristorazione a tre mesi dal diploma
Il Corso Superiore di Cucina Italiana - che ha una durata di 10 mesi, tra fase residenziale in Alma e stage presso i più prestigiosi ristoranti italiani - conta 80 iscritti, di cui 45 (pari al 56%) provenienti dal propedeutico Corso Tecniche di Cucina. L’età media degli iscritti è di 24 anni ed è netta la prevalenza maschile (67 uomini e 13 donne). Gli studenti più numerosi sono quelli provenienti dal Nord (45%), mentre Centro e Sud e Isole si equivalgono (rispettivamente 29% e 26%): le regioni più rappresentate sono Liguria (10 studenti), Lazio e Sicilia (entrambe con nove). Non mancano gli studenti stranieri: tre, provenienti da Cile, Svizzera e Stati Uniti. Sono invece 55 e 20 gli allievi rispettivamente del Corso Tecniche di Cucina e del Corso Tecniche di Pasticceria: due corsi brevi con un programma intensivo finalizzato all’acquisizione delle nozioni e delle capacità di base necessarie per iniziare un percorso professionale in cucina e in laboratorio. Una connotazione rosa ha il Corso Tecniche di Pasticceria (il 60% degli iscritti è donna) mentre preponderante è la componente maschile (45 vs. 9) nel caso del Corso di Cucina. Se si considera la provenienza geografica, è coperto tutto il territorio italiano: nel caso del Corso Tecniche di Pasticceria prevale la Sicilia, con quattro studenti (20% del totale), mentre al Corso Tecniche di Cucina le regioni più rappresentate sono Lombardia ed Emilia-Romagna, entrambe con otto allievi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...