domenica 24 luglio 2016

SOS verruca? Un trattamento a penna aiuta a farla secca

Ginnastica, piscina, momenti di gioco... le verruche, ossia le fastidiose lesioni cutanee dovute al virus del papilloma umano (HPV) possono insorgere in differenti situazioni. In particolare copiscono i più giovani (secondo le stime affliggono dal 10 al 22% dei bambini in età scolare) che entrano più spesso in contatto con oggetti di altre persone e in situazioni di caldo umido. Quando ci si accorge che sulla pelle di mani, piedi o altre parti del corpo è spuntata l'escrescenza dolorosa (che è anche contagiosa) è bene rivolgersi al medico, che valuterà il trattamento necessario per debellarla: si va dal laser alla diatermia, ovvero il riscaldamento dei tessuti tramite ultrasuoni, alla crioterapia, che prevede invece il congelamento della verruca. Un'alternativa, ma di tipo domiciliare, consiste nell'impiego dell'acido formico: dall'odore pungente, biodegradabile e incolore, si trova in natura nelle ortiche o nel veleno di alcune specie di formiche. Applicato sul tessuto infetto, l'acido formico penetra la verruca fino alle radici, disidratandola. Con l'apposito trattamento topico a penna di EndWarts, distribuito da Meda Pharma, bastano pochi secondi per far secca la verruca. Non appena si preme la punta della penna sulla parte interessata, l'applicatore somministra la dose corretta sulla verruca, senza lasciare tracce sulla pelle. Il trattamento è da ripetere con cadenza settimanale, fino alla completa scomparsa della lesione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...