lunedì 1 agosto 2016

Il salmone selvaggio dell'Alaska ora si gusta anche fresco

Fino a ottobre si trova nelle pescherie di Pam Panorama
Gli estimatori del salmone selvaggio dell'Alaska lo consumano tutto l’anno, congelato da ottobre a maggio e fresco nei mesi restanti. Questo perché, in Alaska, la pesca è regolamentata da una legge speciale della Costituzione che prevede che "il pescato deve essere sempre utilizzato e conservato in conformità con il principio dello sfruttamento sostenibile". Nessuno spreco, dunque, per questo gioiello ittico del Pacifico. Il fatto di poterlo acquistare congelato tutto l’anno è una risorsa fondamentale, in quanto il salmone selvaggio dell’Alaska rappresenta il meglio per un’alimentazione sana e corretta grazie al suo alto contento di Omega 3 e la sua naturalità dovuta al fatto che questo pesce si nutre in un habitat di acque incontaminate. Ma anche il fatto di poterlo gustare fresco è un’occasione straordinaria che dura fino a ottobre: per non perderla basta recarsi nelle migliori pescherie dei punti vendita Pam Panorama presenti in tutt'Italia e acquistarlo nel taglio preferito. La pesca, in Alaska, avviene infatti proprio da maggio a ottobre e viene trasportata nel mondo in modo integro e sicuro. Sul sito Alaskaseafood.it si trovano anche molte ricette gustose suggerite da grandi chef.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...