martedì 7 marzo 2017

Un selfie in barba alla violenza: la campagna di Pangea

Un video di Albertino mostra come prendere parte alla campagna
In occasione dell'8 marzo Pangea affronta l’argomento con gli uomini e chiede loro di metterci la faccia coinvolgendoli in una campagna virale di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne utilizzando come simbolo un tratto propriamente maschile: la barba. Perché non è la barba e non sono i muscoli a fare un uomo forte: la vera forza sta nel rispetto. Alla campagna sono invitate anche le donne, per farla in barba all'ignoranza, ai falsi amori, alle distanze tra i generi e, soprattutto, per farla in barba alla violenza. Sono invitate a indossare una barba finta e sorridere di quegli uomini che nascondono le loro debolezze dietro una maschera e usano la violenza per sentirsi forti. Partecipare alla campagna, come mostra questo videotutorial con testimonial Albertino, è semplice: scattare un selfie barbuto. La barba può essere disegnata, aggiunta con uno sticker, finta o naturale (si può trovare una barba su Pangeaonlus.org/inbarbaallaviolenza). Pubblicare quindi la foto sul profilo Facebook e Instagram con gli hashtag #InBarbaAllaViolenza e #siamotuttiPangea. Infine, taggare tre amici invitandoli ad aderire alla campagna. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...