lunedì 16 aprile 2018

Giovani autistici al lavoro grazie all'app PizzAut di Samsung

Favorisce l'inclusione lavorativa dei ragazzi autistici l'app PizzAut sviluppata da Samsung per l'omonima associazione fondata da Nico Acampora, padre di un bambino affetto da autismo, disturbo che in Italia coinvolge circa 500mila famiglie.
In alto, Nico Acampora. In basso, a destra, Mario Levratto
La presentazione del progetto sociale si è tenuta questa sera a Milano, al ristorante Mamma Oliva, alla presenza dell'head of marketing & external relations di Samsung Electronics Italia Mario Levratto. Com'è stato spiegato durante l'incontro, quest'applicazione, intuitiva perché basata sulle immagini, permette a camerieri, pizzaioli e personale di sala con autismo, tutte persone che potrebbero avere difficoltà a esprimersi sia oralmente che per iscritto, di registrare le ordinazioni e comunicarle in cucina. "Con questo progetto confermiamo la nostra vocazione nel mettere a disposizione della società tutto il nostro know how tecnologico - afferma Levratto-. La responsabilità sociale è uno dei valori cardine di Samsung, sia in Italia che a livello globale. Siamo orgogliosi di poter aiutare concretamente questi ragazzi nella realizzazione di un progetto che contribuisce in maniera fattiva a far sì che anche chi è affetto da autismo trovi il modo di integrarsi, anche dal punto di vista del lavoro, nel contesto sociale in cui vive". Il progetto è sostenuto da un budget di 50 mila euro ottenuto grazie alle donazioni fatte sul sito di PizzAut.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...