lunedì 14 dicembre 2015

I WineJewels di Bianca D'Aniello ispirati a Joe Bastianich

E' ispirata a Joe Bastianich e alle note intense dei suoi vini 'WineJewels', la prima capsule collection Bianca D'Aniello: accessori gioiello pensati per impreziosire calici e bottiglie.
I gioielli adornano il vino Bastianich
Una serie di  'BottleNecklaces', miniature di preziose collane nate per adornare un collo sensuale, ma non di una donna, bensì di una bottiglia di vino. È proprio in un gioco di parallelismi e simbolismi tra la forza e la sensualità di una donna e le caratteristiche forti e seducenti di un buon vino che nasce questa nuova opera artigianale tutta italiana: una limited edition realizzata a mano in ottone bagnato in oro. Nella collezione anche 'DripCatchersJewel', salvagoccia composti da nastri di raso o seta con dettaglio gioiello, e 'WineGlassJewels', originali ornamenti da calice con pietre semipreziose che grazie ai diversi colori rappresentano una variante ricercata di segna calice. Un concept creativo scaturito da un incontro speciale, come racconta la designer D'Aniello: "Ho conosciuto Joe Bastianich per caso: in occasione di un evento, si degustava il suo buon vino. Abbiamo iniziato a parlare di creatività e musica, sua grande passione, scoprendo così con sorpresa un lato artistico e sensibile di musicista che non immaginavo. Poi Joe ha notato e apprezzato i gioielli che indossavo, alcune delle mie creazioni, e così abbiamo iniziato a ingioiellare una sua bottiglia con le mie collane... Un gioco che si è rivelato 'illuminante'. Così Joe mi ha lanciato una sfida, quella di creare dei gioielli ispirandomi al suo vino. Del resto – lui stesso mi ha confidato – gustare un buon vino è come esser sedotto da una bella donna!".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...