18 gennaio 2021

Sempre più ricco il progetto formativo Amo ciò che mangio 3.0

Il Consorzio Parmigiano Reggiano lancia Amo ciò che mangio 3.0, progetto gratuito rivolto a insegnanti, classi e famiglie delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado per costruire esperienze di benessere in classe e in famiglia.
Realizzato da Creativ per Parmigiano Reggiano, è giunto alla sesta edizione 
Giunto alla sesta edizione, ha coinvolto oltre 6mila insegnanti e più di 150mila studenti a livello nazionale. Dal punto di vista organizzativo, il progetto prevede una formazione iniziale per gli insegnanti e la conseguente proposta di un percorso a tappe: quella inziale, 'Che forma hanno le emozioni?' in partenza a gennaio; la seconda, incentrata sul benessere si svolgerà ad aprile; la tappa finale, 'Una forma speciale: quella di Parmigiano Reggiano' si terrà a maggio. Al termine del percorso, per mantenere il clima di scoperta ed emozione, si prevede lo svolgimento di una gita virtuale in caseificio. Gli studenti e gli insegnanti potranno interagire con il processo che darà vita a una forma di Parmigiano Reggiano. Il progetto, realizzato da Creativ, parte dalle precedenti edizioni di Amo ciò che mangio, ne conserva la base e la arricchisce di nuovi contenuti e attività relativi ai pilastri del manifesto del Consorzio Parmigiano Reggiano: territorio, ambiente, comunità e benessere. Le caratteristiche del Parmigiano Reggiano della sua filiera di produzione diventano quindi spunti di lavoro e riflessione per stare bene, con sé e con gli altri.

Ultimo appuntamento per la rassegna divulgativa 'L'età ibrida'

L'incontro si svolgerà il 21 gennaio alle 18
Si avvia a conclusione la rassegna L'età ibrida - Dialoghi per le imprese alla vigilia di una nuova era. L'ultimo incontro della kermesse divulgativa in streaming dedicata alla cultura digitale si terrà giovedì 21 gennaio, alle 18, sempre presso Palazzo Giureconsulti. I sei appuntamenti voluti da Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, all’interno del progetto Punto Impresa Digitale sono stati guidati da Paolo Iabichino con Marisandra Lizzi. L'ètà ibrida si chiude con la restituzione di un documento redatto da alcuni studenti della classe di Story Design della Scuola Holden, già autori del fortunato del The Newtrain Manifesto. Un alfabeto di 21 parole, ognuna con una breve descrizione per definire un mindset e affrontare l'Ibridocene, Dalla A di Amazon alla Z di Generation Z, per offrire una traccia e supportare, accompagnare, incoraggiare chi fa impresa. All'ultimo incontro, della durata di circa un'ora, è possibile partecipare iscrivendosi attraverso la piattaforma GoToWebinar. In seguito, il video sarà disponibile sul canale Youtube della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

16 gennaio 2021

L'indagine di Galbani Santa Lucia sul trend della pizza fatta in casa

Il 17 gennaio ricorrerà la Giornata mondiale della pizza. In vista della celebrazione, Galbani Santa Lucia si è affidata a interviste online sul panel di ricerca di Human Highway intervistando 1.000 italiani di età superiore ai 15 anni. Obiettivo dell'indagine: definire gusti, preferenze e modalità di preparazione e consumo di quello che si conferma essere il trend in cucina dell’anno appena concluso: la pizza fatta in casa. La media di pizze cucinate nelle case italiane è passata da 1,9 pizze al mese a totale campione del 2019 alle 2,9 del 2020. Sono i più giovani ad aver scoperto questa passione - nella fascia tra i 18-24 anni si raggiunge infatti una media mensile pari a 3,6 - e nei grandi nuclei famigliari, di sei persone o più, viene prearata ogni settimana con una media di 4,8 pizze al mese. A cimentarsi nella preparazione della pizza sono soprattutto le donne: al 53% affrontano la preparazione da sole, per il 18% di loro è un momento da condividere con il proprio partner. 

15 gennaio 2021

Virtual tour al Castello Sforzesco nel mito di Raffaello

La mostra 'Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano', allestita nelle sale espositive dell’antico Ospedale Spagnolo del Castello Sforzesco di Milano, è ora anche un virtual tour grazie a una mappatura 3D dell’allestimento che replica fedelmente lo spazio fisico della mostra ed è accessibile con smartphone, pc e tablet. L’esperienza virtuale non intende sostituirsi alla visita in presenza, ma in attesa della riapertura dei musei consente di approfondire, insieme al catalogo, il talento e il lavoro del maestro di Urbino attraverso lo sguardo e le opere di Giuseppe Bossi (1777-1815), pittore, scrittore, collezionista appassionato e protagonista del Neoclassicismo a Milano e in Lombardia. Il progetto con il virtual tour è accessibile dal sito milanocastello.it e realizzato da SkiraLiving3d. Molti i contenuti multimediali - fotografie, video, descrizioni e link – che permettono di scoprire quanto la fama di Raffaello si sia alimentata nei secoli e cosa significhi essere custodi del suo mito. La mostra fa parte di un progetto più ampio, dal titolo 'Raffaello. Custodi del Mito in Lombardia', che coinvolge Fondazione Brescia Musei, Castello Sforzesco di Milano e una serie di istituzioni della regione, pensato in occasione del cinquecentenario dalla morte dell'artista urbinate.

Jolly Colombani punta sul divertimento e la sostenibilità

Il pack è stato sviluppato dall'agenzia Hub09
L'agenzia Hub09 si è occupata del packaging system della nuova linea di bevande alla frutta senza zuccheri aggiunti Jolly Colombani, uno dei marchi storici del gruppo cooperativo Conserve Italia. La nuova linea comprende tre referenze adatte per la pausa-merenda: pesca, pera e ace. L'obiettivo del lavoro è stato quello di integrare la grafica kids friendly con le informazioni legate alla sostenibilità e benessere di questi nuovi prodotti, come l'assenza di zuccheri aggiunti e l’elevata percentuale di frutta presente nelle bevande. Il pack del nuovo brik 200 ml Tetra Crystal di Jolly Colombani è, inoltre, totalmente sostenibile e rispettoso della natura: è composto per l’86% da materiale ottenuto da fonti vegetali rinnovabili, con un maggior quantitativo di carta ed una conseguente riduzione di plastica e alluminio, la produzione garantisce un minor impatto ambientale, riducendo del 14% le emissioni di CO2. La sostenibilità e l’educazione alimentare sono anche al centro dei giochi educativi a tema ricliclo e salute presenti sul retro dei cluster: un labirinto, un sudoku e un cruciverba presentati dalla mascotte Jolly Giò. 

Il murale 'L'Araldo' di Loste valorizza Milano con FinecoBank

Un'opera di matrice steampunk che rappresenta l'innovazione
FinecoBank
valorizza gli spazi urbani milanesi attraverso una forma d'arte classica. L’iniziativa s'inscrive in un progetto di riqualificazione dell'area tra Garibaldi e Moscova, in cui la banca ha recentemente promosso interventi di rifacimento delle aree verdi. Il murale di Fineco, realizzato in corso Garibaldi da Loste, street artist di fama internazionale legato a street Art Instore, s'intitola 'L'Araldo' e rappresenta i temi più cari alla banca: l'innovazione che nasce dal rapporto tra uomo e tecnologia. McCann Worldgroup Italia, partner creativo di FinecoBank, supporta la gestione e la realizzazione del progetto insieme a Clear Channel Italia, leader nel settore dell'out of home, che da sempre punta su progetti innovativi che si spingono oltre i confini della concezione tradizionale del mezzo. Per l'autore, "i contrasti generati tra i protagonisti dell'opera, una donna marmorea che regge un pettirosso dai tratti steampunk, causano un cortocircuito anacronistico in chi guarda: la classicità incontra il futuro con naturalezza. La tensione del corpo marmoreo, materiale connesso indissolubilmente alla terra, porge infatti tutta la sua attenzione nei confronti del pettirosso, portatore e custode di valori positivi come la speranza, un vero e proprio buon auspicio alato". L'opera potrà essere ammirata fino a fine marzo, in corso Garibaldi.

14 gennaio 2021

Alla Fujifilm School si apprendono le tecniche di imaging

Prende vita Fujifilm School, la piattaforma educational di Fujifilm Italia. Un luogo di incontro sul web dedicato all’arte dell’immagine, per scoprirne le tendenze, approfondirne gli aspetti, in cui far convergere neofiti e professionisti. Una scuola in cui poter seguire incontri formativi adatti a tutte le esigenze e livelli. Un luogo virtuale concepito per dare un supporto a chi muove i primi passi nel mondo dell’immagine, ma anche un tavolo di confronto per i professionisti del settore. La piattaforma si presenta con un programma in continuo aggiornamento di corsi e incontri online, dai contenuti gratuiti, con affermati professionisti, per accrescere competenze, confrontarsi sulle diverse tematiche legate al mondo della fotografia e del videomaking. Si potranno apprendere tecniche, trucchi del mestiere, ascoltando i consigli di chi davvero lavora sul campo: alla scoperta della forza dell’immagine, in ogni suo aspetto. Saranno presentati incontri culturali, tecnici, di esplorazione della tecnologia più adatta a un determinato lavoro fotografico o video, oltre a corsi per utilizzare al meglio il proprio corredo e la propria attrezzatura.

Fiorella Mannoia torna su Rai1 con 'La musica che gira intorno'

Due prime serate su Rai1, con le canzoni che hanno scandito la nostra vita, sia personale sia collettiva, con 'La musica che gira intorno' (titolo del celebre brano di Ivano Fossati), il nuovo show di Fiorella Mannoia dal Teatro 1 di Cinecittà World. Due appuntamenti speciali, quelli in programma domani sera e il 22 gennaio, con la partecipazione di tanti personaggi del mondo musicale, del cinema, del teatro e della tv. Ospiti della prima puntata Claudio Baglioni, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Marco Giallini, Giorgia, Edoardo Leo, Andrea Bocelli, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Gigi D'Alessio, Ambra Angiolini, Samuele Bersani, Flavio Insinna e Luciano Ligabue. "C'è musica per la testa, che fa pensare, c'è musica per il cuore, che fa emozionare, c'è musica per le gambe, che trasmette allegria e fa ballare – dichiara Fiorella Mannoia –. Ci sono parole per le canzoni e ci sono parole che diventano storie da raccontare, le nostre storie, la nostra musica". La regia del programma è di Duccio Forzano. "Due puntate con tanti e grandi artisti, che forse neanche a Sanremo. Fiorella è benvoluta e amata, riferimento di tanti circuiti artistici. Con la sua forza e la sua gentilezza, rappresenta tanto di quello che io penso dell'arte e del talento", dichiara in conferenza stampa streaming Stefano Coletta, direttore di Rai1.

13 gennaio 2021

Il nuovo portale Adnkronos si adatta al dispositivo utilizzato

Cambiano strumenti tecnici e software, c’è un nuovo mix di notizie, la redazione è sempre più formata sulle tecniche Seo, e il livello di profilazione degli utenti permette di conoscere la domanda come mai nel passato. Sono alcune delle caratteristiche della trasformazione digitale che ha portato alla nascita del nuovo portale adnkronos.com, progettato a partire dall’esperienza mobile, per poi consentire anche la consultazione da computer: un sito 'creato al momento' a seconda del dispositivo utilizzato nella navigazione. Chiarezza di lettura e velocità di navigazione ne escono estremamente incrementate. Adnkronos.com si conferma sito dei fatti, trainato e connotato dal lavoro di una redazione con l'esperienza di quasi 60 anni di agenzia di stampa. Forte dei quasi 14 milioni di utenti unici indicati nella total digital audience certificata da Comscore, adnkronos.com è al primo posto tra i siti delle agenzie di stampa italiane. La trasformazione è stata resa possibile anche grazie al contributo di Enel, Eni, Acea, Novartis, Cassa Depositi e Prestiti e Tecne/Autostrade per l'Italia.

Santamaria e Barra sulle tracce di Dante Alighieri a Verona

La giornalista e scrittrice Francesca Barra e il marito, l'attore Claudio Santamaria, sono i protagonisti di un inedito viaggio in video sulle tracce dei luoghi di Dante Alighieri a Verona. Il video, curato dal regista Fabrizio Arcuri, dal titolo La Verona di Dante è disponibile sul canale YouTube del Comune di Verona. Il progetto fa da prologo scenografico a Dante a Verona 1321-2021 che vedrà, per l’intero 2021, la città scaligera coinvolta con iniziative di spettacolo, arte e cultura, omaggio al Sommo Poeta nei 700 anni dalla sua morte. Piazze, strade, palazzi, musei, dimore storiche, chiese e cortili risuoneranno dei versi del padre della nostra lingua, che a Verona trovò rifugio nei lunghi anni dell’esilio. Attraverso immagini suggestive e le voci dei suoi interpreti, il video guida il visitatore lungo un cammino immersivo e coinvolgente alla scoperta di antichi segni ma apre sguardi nuovi anche sul presente. Restituendo un ritratto poco conosciuto di una città dove Dante ha vissuto per un lungo periodo, lasciando importanti tracce del suo passaggio. Barra, novella Beatrice, accompagna gli spettatori in un racconto per immagini a partire da un testo originale composto ad hoc dalla scrittrice veneziana Ginevra Lamberti. Le musiche originali sono di Giulio Ragno Favero mentre la parte video è curata da Colorful Mind. Il compito di evocare l’universo dantesco è affidato alla voce inconfondibile di Santamaria, che intervalla il racconto declamando brani tratti dalla Divina Commedia e dalla ricca produzione dantesca.