martedì 14 maggio 2019

Gli scatti del camaleontico Liu Bolin in mostra a Mudec Photo

Da domani al prossimo 15 settembre, Mudec Photo, la nuova sezione del Mudec di Milano dedicata ai maestri della fotografia, ospiterà la seconda mostra fotografica dalla sua apertura, avvenuta a dicembre 2018 con 'Steve McCurry Animals'.
Il performer cinese è diventato celebre per i suoi scatti mimetici
e ne ha anche realizzato uno appositamente all'interno del Mudec
(foto GoldenBackstage)
Si tratta dell'esposizione 'Visible Invisible', dedicata agli scatti del performer cinese di fama mondiale Liu Bolin. Un artista camaleontico, che si è fatto conoscere per le sue performance mimetiche: grazie a un accurato body painting, il suo corpo risulta pienamente integrato con lo sfondo. Denuncia? Riflessione critica? Contestazione politica e sociale? Le fotografie di Liu Bolin hanno diversi livelli di lettura, oltre l'immediatezza espressiva. Dietro lo scatto fotografico c'è lo studio, l'installazione, la pittura, la performance dell'artista: un processo di realizzazione che dura anche giorni, a dimostrazione di come un'immagine fotografica artistica non sia mai frutto di un caso, ma la sintesi di un processo creativo spesso complesso, che rivela la coscienza dell'artista e la sua intima conoscenza della realtà in tutta la sua complessità. Tra i circa cinquanta scatti (delle serie 'Hiding in the city', 'Hiding in the rest of the world', 'Hiding in Italy', 'Shelves', 'Migrants') ne figura anche uno inedito, appositamente realizzato da Liu Bolin all'interno del Mudec, tra i reperti della collezione permanente del museo. 'Visible Invisible' è promossa dal Comune di Milano-Cultura, Mudec e prodotta da 24 Ore Cultura-Gruppo 24 Ore, in collaborazione con Boxart Gallery, a cura di Beatrice Benedetti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...