lunedì 24 settembre 2018

'Treebute', un tributo all'albero durante la Milano Green Week

La rassegna comprende oltre 300 eventi in città
In arrivo la prima edizione della Milano Green Week, rassegna del palinsesto Yes Milano che dal 27 al 30 settembre porterà la natura in città con oltre 300 eventi. Tra le scenografiche installazioni si potrà ammirare, in viale Monza 4, anche anche 'Treebute, a kind of green', aperta al pubblico dal pomeriggio di venerdì 28 settembre a domenica 30 settembre. L'installazione - un tributo all'albero - nasce da un'idea di Antonella Ferrara ed è prodotta da Kīdu Creative Creators, che per la prima volta apre le porte di Factory NoLo, la sua nuova location. Il percorso artistico di Treebute ha inizio con l'esposizione di alcuni degli scatti del fotografo, regista ed esploratore Luca Bracali, tratte dal suo ultimo volume 'Il respiro della natura' di Silvana Editoriale: otto finestre spalancate sui più suggestivi angoli green del nostro pianeta. Bastano pochi passi per calarsi nelle atmosfere di un allestimento pensato per essere vissuto, non solo ammirato. La stessa Factory NoLo, location che lo ospita, garantisce un habitat sano e sostenibile. L'immagine emblema dell'esposizione, 'Il sorriso della natura', posizionata all'ingresso, racchiude infatti in sé l'innovativa tecnologia theBreath capace di assorbire aria inquinata per rimetterla immediatamente in circolo pulita e purificata.
Un percorso artistico mostra ai visitatori la straordinaria vita degli alberi
Prodotto da Anemotech, realtà italiana che progetta soluzioni tese a migliorare la qualità dell'ambiente, theBreath è un tessuto multistrato che contiene un'anima attivata da nano molecole in grado di 'catturare' e disgregare le molecole inquinanti. Il tutto sfruttando il flusso naturale dell'aria e quindi non attivato né alimentato da alcuna fonte energetica. Una tecnologia amica dell'ambiente, dalle infinite modalità applicative sia indoor sia outdoor. Edutainment e innovazione etica trovano un equilibrio lungo tutti i binari espositivi. Tracciando i confini di un corridoio virtuale, sei monoliti in legno, alti tre metri e illuminati, sussurrano la loro storia a chi si avvicina. Sono i capolavori artistici dello studio Apeiron e realizzati con alberi già caduti o destinati a essere abbattuti. Tappa dopo tappa, immagine dopo immagine, il visitatore s'immegerà a 360° nei più verdi orizzonti del mondo grazie a una proiezione immersiva ideata da Kīdu Creative Creators e realizzata grazie al supporto tecnico di Giochi di Luce, azienda italiana leader nella creazione di soluzioni audio e video per eventi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...