venerdì 14 febbraio 2020

Il cocktail Rugantino con Italicus omaggia la maschera romana

Il rosolio di bergamotto Italicus è l'ingrediente chiave dell'aperitivo di Carnevale dedicato alla maschera di Rugantino.
Lo ha creato Riccardo Rossi, bar manager del locale capitolino Freni e Frizioni
Riccardo Rossi, bar manager del locale romano Freni e Frizioni, ha preparato un cocktail che unisce l’aroma italiano alla modernità di spirito e, proprio come la maschera romana, "non è come appare". Rugantino è il tipo arrogante, il gradasso di Trastevere, che da fuori mostra la sua forza, ma in realtà ha un animo buono e amabile. Allo stesso modo, il cocktail Rugantino, preparato con Italicus, sembra robusto e 'arrogante' come un Negroni, ma nel gustarlo si percepisce tutta la sua delicatezza. Rossi ha ideato questo aperitivo nel suo locale, nel cuore di Trastevere, con il gusto fresco e le note agrumate del bergamotto, quel frutto che ricorda l’atmosfera mediterranea con brio e dolcezza. Il Rugantino è composto da Italicus, Vino Americano, distillato analcolico di ginepro, cordial di pomodoro e qualche goccia di bitter mediterraneo Freni e Frizioni. Il garnish suggerito è un maccherone di pasta soffiata al sapore di cacio e pepe, ideato in collaborazione con chef Marco Martini, che riprende il rosso, colore del classico cappello di Rugantino. Con il suo coktail, Rossi sarà inoltre ospite a The Coral Room, nel cuore di Bloomsbury a Londra, per celebrare il Carnevale italiano, insieme ad altri cinque cocktail dedicati alle maschere tipiche della nostra commedia: Colombina, Pantalone, Farinella, Arlecchino e Pulcinella.