martedì 11 febbraio 2020

Nasce Giornale Radio, l'emittente digitale con la notizia al centro

Solo notiziari, senza commenti e opinioni, dedicati a economia, moda, sostenibilità, benessere, salute, tecnologia, sport. Si potrà ascoltare dal 15 febbraio 2020 su ogni dispositivo connesso, sui social network dedicati, tramite gli smart speaker e sul canale televisivo 262 del digitale terrestre Giornale Radio, la nuova digital radio all news zero commenti. In palinsesto, in quella che si propone al mercato come emittente 4.0, notizie a flusso continuo in partnership con quattro agenzie stampa radiofoniche che ogni giorno proporranno aggiornamenti ogni 15 minuti, dalle 5 del mattino alle 24.
La digital radio trasmetterà dal 15 febbraio. Si potrà ascoltare su ogni device 
connesso, tramite gli smart speaker e sul canale tv 262 del digitale terrestre
La sfida, secondo quanto dichiarato da Domenico Zambarelli (in alto, a destra), ceo del centro media Gruppo Next, e Massimo Lualdi (in alto, a sinistra), direttore responsabile della testata giornalistica, è portare al pubblico l'informazione - puntuale, veloce, neutrale - attraverso 'vasi comunicanti' tecnologici dalla radio lineare mainstream a quella on demand". "Le dieci radio verticali on demand e i podcast avranno un taglio di ampio respiro con approfondimenti, analisi e ricerca", annuncia Zambarelli. "Con Giornale Radio - spiega Lualdi - sperimentiamo in Italia l'informazione integrale live e on demand attraverso la formula del brand bouquet finora adottata solo in ambito musicale. Metteremo d'accordo gli opposti: live/on demand, mainstream/verticale, dando sempre centralità alla notizia". Il lancio della radio, che ha per claim 'Noi siamo Giornale Radio. Noi siamo con voi' è affidato a una campagna adv declinata, da ieri a fine febbraio, in radio, in tv, su stampa e sulla digital ooh con un investimento complessivo di 100mila euro. La sede dell'emittente, che attualmente conta una ventina di giornalisti freelance, è in via Paolo Bassi a Milano. Partner di Giornale Radio è il quotidiano d'informazione online ilsussidiario.net (10 milioni di utenti unici mensili) che dà la possibilità ai propri ascoltatori di collegarsi alla radio in live streaming direttamente dalla home page.