giovedì 9 maggio 2019

Abbvie lancia l'app HidraDisk per monitorare l'impatto dell'Hs

Si può valutare tramite la nuova app HidraDisk, scaricabile gratuitamente da iOs e Google Play per tablet e smartphone, l'impatto sulla qualità della vita dell'idrosadenite suppurativa (Hs), patologia infiammatoria cronica della pelle che colpisce milioni di persone nel mondo, di cui circa un milione di italiani.
Dolorosa e invalidante, colpisce l'1% della popolazione globale
Validata scientificamente, l'app è stata sviluppata dall'azienda biofarmaceutica Abbvie a seguito di uno studio multicentrico che ha coinvolto 27 centri dermatologici italiani e 140 pazienti. Lo strumento digitale si basa su un questionario con dieci domande e fornisce informazioni utili a favorire la comunicazione tra il medico dermatologo e il paziente. Nello specifico, traccia l'impatto della malattia relativamente a dieci dimensioni: salute, dolore, odore, controllo dei sintomi, pelle, disagio, socialità, sessualità, lavoro, attività quotidiane. Ogni riposta equivale a un punto all'interno di un disco; collegando tutti i punti, risulta un poligono che avrà un'area tanto maggiore quanto più elevato è l'impatto riscontrato dal paziente nella propria vita. Questo strumento digitale, di facile fruizione, permette anche di misurare la risposta alla terapia: i progressi compiuti si traducono infatti in una riduzione progressiva dell'area delineata sul disco. Nota anche come acne inversa, l'Hs è una malattia dolorosa e invalidante che si manifesta sotto forma di cisti, noduli e fistole sotto il seno, sui glutei, sull'inguine, sotto le ascelle e sulla zona perianale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...