giovedì 13 giugno 2019

In arrivo a Milano due iniziative per la salvaguardia dei mari

Sensibilizzare i milanesi al contrasto delle plastiche che inquinano gli oceani e deturpano l’ambiente: questo l’obiettivo di 'Run for the oceans' e 'Clean the oceans pavilion', le due iniziative presentate questa mattina a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano.
Domani si corre la 'Run for the oceans' di Adidas
La prima, in programma domani, venerdì 14 giugno, è una gara podistica non competitiva aperta a tutti nel nuovo quartiere di CityLife, dove le persone potranno dare il proprio contributo tra divertimento ed esercizio fisico: per ciascun chilometro di corsa compiuto e misurato attraverso l'app Runtastic, Adidas contribuirà con un dollaro ai programmi di educational contro l'inquinamento marino da rifiuti plastici. La corsa, si inserisce all'interno del programma di eventi che dall'8 giugno al 16 giugno Adidas sta organizzando a livello globale per schierarsi dalla parte degli oceani, sempre più minacciati da problemi di origine umana come l’inquinamento e l'abbandono dei rifiuti con l'obiettivo di raggiungere un milione e mezzo di dollari da donare all'organizzazione 'Parley for the oceans'.
L'installazione 'Clean the oceans pavilion' sarà collocata al Parco Sempione
Parteciperanno sportivi e personaggi tra cui Elena D'Amario, Paola Turani, Ivan Zaytsev, Carlotta Ferlito e molti altri. Non solo sport, ma anche arte e creatività a favore degli oceani: dal 13 al 16 luglio, infatti, in piazza del Cannone (Parco Sempione) i milanesi saranno chiamati a partecipare alla creazione di 'Clean the oceans pavilion' una grande installazione artistica nata dalla collaborazione tra Super - Scuola Superiore d’Arte Applicata del Comune di Milano e il collettivo Thailandese all(zone), promossa da Adidas e realizzata con il patrocinio del Comune di Milano. La struttura avrà la forma di un grande labirinto concentrico che viene costruito a partire dal centro e diventa sempre più ampio, in base alla quantità di bottiglie di plastica raccolte. La costruzione del padiglione è aperta a tutti, chiunque può contribuire con le proprie bottiglie di plastica e il proprio lavoro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...