martedì 4 dicembre 2018

Il dinosauro Stan in Stazione Centrale e al cinema in un docufilm

Da domani al prossimo 12 dicembre, la fedele riproduzione dello scheletro di Stan, com'è stato battezzato il T-Rex più grande del mondo, si ammirerà nell'atrio della Stazione Centrale di Milano.
Il film sarà nelle sale dal 10 al 12 dicembre prossimi
Occasione: l'uscita dal 10 al 12 dicembre del documentario 'Dinosaurs', secondo appuntamento de 'L'Arte al cinema' (inaugurato lo scorso novembre dal film 'Bernini') distribuito in un circuito di cinema italiani da Magnitudo con Chili. Il documentario, diretto da Francesco Invernizzi, è un viaggio tra più continenti, alla scoperta dei giganti del passato, raccontato con un approccio scientifico, attraverso l'esperienza dei più noti paleontologi, geologi e ricercatori del mondo, che si dedicano con passione e competenza alla raccolta dei reperti fossili che oggi possiamo ammirare nei musei di storia naturale. Coideatore del documentario Luca Cableri, collezionista e fondatore di Theatrum Mundi -Wunderkammer Arezzo, che è stato il primo ad associare il mondo dell'arte a quello della paleontologia e il primo a proporre una scena di battaglia tra dinosauri veri a un'asta - record di vendita alla casa d'aste Drouot a Parigi. Tornando al dinosauro Stan, accoglierà i viaggiatori in stazione, che potranno scattare foto e fare selfie, ammirandone lo scheletro e lasciandosi trasportare in un 'viaggio' nella preistoria. Stan (dal nome del suo scopritore) è infatti l'esemplare più grande e completo di Tyrannosaurus Rex maschio adulto esistente al mondo: alto quasi 5 metri e lungo 12, per un peso, in vita, di 6 tonnellate. Ritrovato nell'estate del 1987 dall'appassionato di paleontologia Stan Sacrison nella formazione di Hell Creek, in South Dakota, fu portato alla luce solo nel 1992, quando i paleontologi del Black Hills Institute iniziarono gli scavi del dinosauro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...