giovedì 19 ottobre 2017

Marry Me in Cascina, l'evento per pianificare il giorno del sì

Dagli abiti alle composizioni floreali, dalle partecipazioni ai bijoux, passando per le bomboniere, le auto d'epoca e l'intrattenimento musicale: in un'atmosfera country-chic, la Cascina Guzzafame di Gaggiano, a una ventina di minuti da Milano, sabato 21 ottobre, dalle 10 alle 19, con l'evento 'Marry me in Cascina' aprirà le porte alle coppie che stanno pianificando le loro nozze.
La Cascina Guzzafame di Gaggiano il 21 ottobre apre le porte ai futuri sposi
Una giornata pensata per i futuri sposi, con il coinvolgimento di tutti i player del mondo del wedding. Le coppie potranno visitare la sala ricevimenti e scoprire le proposte gastronomiche di Takeshi Iwai, lo chef di 'Ada e Augusto', il primo farm restaurant gourmet situato proprio all'interno della cascina. Dal cocktail di benvenuto fino al pranzo o alla cena, nel contesto bucolico della Cascina Guzzafame, con la possibilità di scegliere fra tre tipologie di allestimento: una legata al mondo agricolo, con l'indicazione da parte degli sposi di un tema portante per il table setting, declinato nella scelta di tovaglie, piatti, posate, centrotavola, luci, colori, grafica dei menù, ecc.; una più tradizionale, con lunghe tavolate, runner colorati e decorazioni floreali bucoliche; infine, una decisamente classica ed elegante, con tavoli rotondi e lunghe tovaglie bianche, con una mise en place ricercata, caratterizzata da posateria d'argento e piatti in fine porcellana. Nell'arco della giornata, le coppie che visiteranno la Cascina Guzzafame potranno quindi trovare ispirazione per il menu, la mise en place, le scenografie, la torta nuziale e l'organizzazione del banchetto, godendo dell'ampia esposizione di allestimenti, decorazioni floreali, confetti e tableau de mariage. Non mancherà un vasto assortimento di bomboniere artigianali, realizzate con i prodotti della cascina: dal riso all'olio, dalle marmellate alle bottigliette di vino. L'ingresso a 'Marry Me in Cascina' è libero, ma è gradita la prenotazione al 3894543109.

Elizabeth Arden Pro lancia i dischetti esfolianti Peel Pads

In tre varianti: per pelli sensibili, mature e disidratate
Pelle rigenerata, luminosa e compatta. Lo promette Elizabeth Arden Pro con i Peel Pads: basta un dischetto già inbevuto, da passare per un minuto su viso, collo e décolleté, precedentemente detersi, per effettuare un peeling profondo che rimuove impurità, favorisce il ricambio cellulare e minimizza i pori.
Sono imbevuti e pronti all'uso
Da utilizzare a casa da una a quattro volte a settimana, su consiglio della propria beauty expert, i dischetti esfolianti Peel Pads rendono la pelle anche più ricettiva agli abituali trattamenti skincare, dai sieri alle creme, e al make up, che durerà più a lungo. Il marchio cosmetico di prodotti professionali ha pensato a tutte le tipologie di pelle - sensibili, mature e disidratate - con tre prodotti dedicati, formulati con una diversa combinazione di acidi (lattico, salicilico, mandelico, glicolico): Sensitive Skin Peel Pads, Skin Perfecting Peel Pads e Hydration Peel Pads. Ogni confezione contiene 50 dischetti pronti all'uso. Elizabeth Arden Pro è un marchio distribuito in Italia da Beauty Partner Enterprise.

Da Bauli 'Lezioni di morbidezza' legate ai nuovi Muffin XL

Bauli lancia Muffin XL, due tipi di muffin ispirati alla ricetta tradizionale americana e già disponibili a scaffale nelle varianti Doppio CacaoCioc (a pasta chiara) e Triplo CacaoCioc (a pasta scura) con una generosa farcitura di cacao e pepite di cioccolato in superficie.
Luca Lucini ha supervisionato il progetto affidato agli studenti di OffiCine
Punto di forza delle due proposte è la morbidezza, che si deve a materie prime di alta qualità e una lavorazione a regola d'arte. E di morbidezza tratta anche il progetto che l'azienda veronese promuove per il secondo anno consecutivo con il laboratorio OffiCine, nato dalla collaborazione tra Anteo SpazioCinema e Ied - Istituto Europeo di Design: questa volta gli allievi del laboratorio sono stati invitati a ideare, scrivere e tradurre in immagini una web serie. Sotto la supervisione artistica del regista Luca Lucini e della sceneggiatrice Doriana Leondeff e con il coordinamento del documentarista Mattia Colombo, i giovani filmaker di OffiCine hanno narrato un'esperienza particolare: l'incontro con la morbidezza nel quotidiano, intesa come momenti di tenerezza che si rivelano nelle situazioni della vita quotidiane e che, come i prodotti Bauli, regalano emozioni. Il risultato? Quattro cortometraggi ('Tuorli e fulmini', 'L'appartamento', 'L'anniversario' e 'L'ora di italiano') che saranno diffusi sui canali web e social di Bauli. 'La Web Serie: Lezioni di morbidezza' sarà on air in anteprima nella programmazione di Paramount Channel, il canale di Viacom International Media Networks Italia dedicato agli amanti delle storie, visibile sul canale 27 del digitale terrestre. L’operazione è stata sviluppata in collaborazione con Phd Italia, agenzia di Omnicom Media Group, che ha curato la pianificazione e supportato il progetto con il coinvolgimento del canale d'intrattenimento Paramount.

I Coolest Projects sbarcano alla Fabbrica del Vapore di Milano

Per la prima volta nel nostro Paese, i Coolest Projects approdano a Milano organizzati da CoderDojo Milano con il patrocinio del Comune di Milano, Fondazione Cariplo e Fondazione AeM e in collaborazione con Accenture, Lenovo, Aglea e altri partner importanti; vedono la partecipazione di 1.500 ragazzi da tutta Italia e 150 progetti tecnologici. Coolest Projects è il contest promosso da CoderDojo Foundation, movimento no profit internazionale impegnato nella diffusione della creatività digitale e del pensiero computazionale tra gli studenti in età scolare, che si tiene tutti gli anni dal 2012 a giugno a Dublino e che nell’ultima edizione ha coinvolto più di 700 progetti. Il primo Coolest Project italiano, che è un’iniziativa gratuita previa iscrizione su Eventbrite e si terrà il prossimo 4 novembre a Milano presso Fabbrica del Vapore, prevede la selezione dei migliori progetti per accedere al contest internazionale che si tiene a Dublino il 26 maggio 2018. I progetti, realizzati singolarmente o in gruppi di tre studenti, sono divisi in 6 categorie e consistono in applicazioni realizzate con scratch (giochi e animazioni), siti web realizzati in Html, Css e Javascript, giochi, hardware (robot, macchine e hack), mobile app e progetti avanzati con applicazioni web reali. I prototipi, che saranno presentati il 4 novembre a una giuria di esperti e mentor, saranno scelti valutando l'approccio progettuale e la risoluzione dei problemi affrontati in fase di implementazione. Durante la giornata di sabato 4 novembre, presso Fabbrica del Vapore, è previsto un calendario ricco di speech, con l'apertura dei lavori alle ore 11.00 da parte di Roberta Cocco, assessore Trasformazione digitale e Servizi civici, con l’intervento di Guido Terni, responsabile Settore Education Lenovo Italia, dal titolo “'ecnologia: fattore abilitante per una didattica coinvolgente e inclusiva?', e di Francesca Patellani, responsabile corporate Citizenship di Accenture Iceg Italia, Europa Centrale e Grecia, 'Coding e opportunità di lavoro'.  Seguiranno numerosi altri ospiti, fra cui i rappresentanti di Fondazione Politecnico di Milano, Università Bicocca – Dipartimento Scienze Umane, psicologi e ragazzi che porteranno la propria esperienza da pari a pari come esempio di successo. L'elenco completo delle attività sul sito milano.coolestprojects.it.

Opsobjects protagonista della 22esima edizione di Artecinema

Un nuovo capitolo dell'impegno del brand nella promozione delle arti
Opsobjects è sempre più vicino alle arti visive con una nuova importante partecipazione al mondo del cinema. Da oggi al 22 ottobre, il brand di fashion jewellery designed in Italy è protagonista a Napoli della 22esima edizione di Artecinema, il festival di film sull'arte contemporanea ideato da Laura Trisorio e riconosciuto in ambito internazionale come una delle manifestazioni più significative del settore, anche per l’impegno culturale e sociale: Artecinema va in scena nell'ambito di Progetto XXI a sostegno della Fondazione Donnaregina. Condividendo con l'esperienza cinematografica i valori di originalità, sperimentazione e ricerca estetica, Opsobjects ha scelto di farsi portavoce della creatività e della libera espressione, diventando sponsor tecnico di Artecinema che presenta in cartellone 25 proiezioni al Teatro Augusteo e una prima assoluta al Teatro San Carlo, in programma oggi, 19 ottobre. Un focus sulla figura femminile nel mondo dell’arte, una pellicola su Bill Viola girata da Gerald Fox e una sull’ultima esposizione di Jan Fabre all’Hermitage di San Pietroburgo, il film Take me (I’m yours) sull’omonima mostra collettiva in cui i visitatori sono stati invitati a compiere tutto ciò che di norma è vietato in un museo. E ancora, corti sulla street art, documentari su David Hockney, Salvador Dalì e Marina Abramovic. Infine, una sezione dedicata al cinema sull’architettura e sulla fotografia. Questi i temi dell'edizione 2017 di Artecinema. Opsobjects ritrova nel cinema uno dei fondamenti su cui ha costruito la propria storia: dar voce alle emozioni con le sue creazioni. La partecipazione ad Artecinema è un nuovo capitolo dell'impegno Opsobjects nella promozione delle arti. A settembre, infatti, il brand era stato protagonista di FuoriCinema, il festival milanese di cinema d'autore ideato da Cristiana Capotondi e Cristiana Mainardi. In quell'occasione, aveva donato una collezione di orologi Ops!Posh perché venissero messi in vendita negli spazi del Market Place: il ricavato della vendita è stato devoluto ad art4sport, l’associazione benefica fondata dalla schermitrice paralimpica Bebe Vio.

mercoledì 18 ottobre 2017

I pluripremiati formaggi Arrigoni interpretati da grandi chef

Marco Arrigoni
Prenderà il via domani 'Formaggiando con Arrigoni Battista', uno straordinario ciclo di appuntamenti con il gusto a base dei pluripremiati formaggi Arrigoni Battista. A dieci top chef di selezionati ristoranti di Milano il compito d'interpretare, con le loro creazioni culinarie, il Gorgonzola Dolce Dop e Piccante Dop, il Quartirolo Dop, il Taleggio Dop e gli esclusivi formaggi Unici (Lucifero, Rossini e Torregio) della storica azienda lombarda presieduta da Marco Arrigoni. Il menu comprenderà, a un prezzo promozionale, una selezione dei formaggi Arrigoni e un piatto creato in esclusiva dagli chef con uno dei formaggi a scelta tra quelli proposti. Quest'iniziativa è realizzata in collaborazione con il contenitore di eventi 'Non so cucinare, ma...' di Susanna Amerigo

Remington celebra i suoi 80 anni con un phon vintage style

Il phon Retro Dryer è disponibile in due colori
Remington celebra i suoi primi 80 anni nel mondo della bellezza. Il marchio britannico specialista nella cura di corpo e capelli, in occasione dell'importante traguardo lancia Retro Dryer Gift Pack, una speciale confezione contenente un asciugacapelli dallo stile rétro che strizza l'occhio agli anni Ottanta. L'asciugacapelli Retro Dryer ha una potenza di 2000W e permette di scegliere, durante l’asciugatura, fra tre temperature e due velocità, garantendo l'innovazione, la tecnologia e la professionalità degli altri prodotti della gamma Remington. La griglia in ceramica permette a Retro Dryer di fornire un calore uniforme durante lo styling e la funzione che genera un colpo d'aria fredda fa in modo che la piega rimanga impeccabile da mattina a sera. Il concentratore e il diffusore inclusi nella confezione rendono gli asciugacapelli Retro Dryer una scelta adatta a qualsiasi esigenza di styling. Disponibile in due colori, rosa Pink Lady e azzurro Bombshell Blue, l'asciugacapelli della linea Retro Dryer Gift Pack conserva le linee e le colorazioni dei phon di un tempo, ma racchiude l'esperienza e il sapere tecnologico che Remington ha sviluppato in questi suoi 80 anni di storia.

'Non toccate i miei gioielli': Raz Degan per il marchio Breil


Breil e Raz Degan uniscono i propri mondi e valori per comunicare un nuovo modo di intendere il claim 'Don't touch my Breil'. Non più antitesi tra uomo e donna, non più conflitto tra ruoli, ma complicità e gioco, affinità e intreccio.
L'ultima campagna del modello e attore risale al 1996
Entrambi rivelano caratteri forti e determinati, ma si percepisce il desiderio della donna di essere protetta e la volontà dell'uomo di esaudire questa richiesta. Non più due entità separate, ma due anime unite che creano una simbiosi e un incastro perfetti. Raz avvolge in un abbraccio intimo e protettivo la sua donna (la modella Meri Gulin di Women Management) e, insieme, i gioielli che lei indossa, mettendoci in guardia: "Non toccate i miei gioielli". Molteplici le chiavi di lettura: una legata agli oggetti, ai gioielli indossati e custoditi gelosamente; l’altra estende la parola gioiello alla donna stessa e a tutti i valori di cui lei è portatrice, alla relazione che s'instaura con l’uomo, un uomo protettivo, complice e attento, proprio come Degan, che commenta così questa collaborazione: "Dal 1996 non prestavo la mia immagine a una campagna pubblicitaria o un brand commerciale. Breil è capitato nel momento giusto, con la proposta più adatta: tornare a fare comunicazione con la possibilità di dire la mia e di mostrare me stesso, mi ha subito convinto. Inoltre, con un regista e art director come Luca Tommassini, si aprivano prospettive interessanti: il gruppo di lavoro che si è formato sul set è stato eccezionale, io e Luca abbiamo collaborato con la casa di produzione e con l’azienda stessa per dare corpo alle nostre visioni e idee”. Tommassini, direttore creativo di talent di successo, coreografo e ballerino di fama mondiale, ha firmato infatti la regia per la casa di produzione Collateral Film. Dopo alcuni passaggi tv su Sky, in concomitanza con la messa in onda in anteprima televisiva del film documentario di cui Degan è regista, la campagna è pianificata a da metà ottobre sempre in tv, oltre che su stampa e web.

Gli oli organici del marchio indiano Uma Oils arrivano in Italia

C'è l'antica tradizione ayurvedica, rivisitata secondo le più moderne tecnologie, nel brand skincare Uma Oils fondato dall'indiana Shrankhla Holecek. Il marchio luxury ora è disponibile anche in Italia, in esclusiva sul portale The Beautyaholic's Shop. Oli organici, lavorati a mano in piccole quantità, con ingredienti coltivati per ottenere il massimo della purezza e dei benefici e produrre elisir botanici potenti ed efficaci, che aiutino a rigenerare la pelle e lo spirito. I prodotti Uma Oils nascono nella Tenuta Uma, oltre 100 acri, scelti per le particolari proprietà del suolo. Lì sono stati lavorati i migliori oli organici al mondo, tra cui quelli dei brand cosmetici più prestigiosi, come Tom Ford e Estée Lauder.
I custodi della tenuta raccolgono solo i migliori semi e nutrono le piante durante la stagione della crescita, avendo cura di raccogliere ciascuna pianta non più di due volte prima di ripiantarla. Un processo che riduce la quantità del raccolto, ma assicura la purezza e benefici degli oli, che nascono dalla combinazione di estratti botanici purissimi e di formule testate nel tempo, per alleviare i disturbi causati dalla società moderna. Testate su migliaia di donne, le formule portano risultati evidenti in termini di luminosità della pelle e riduzione di segni dell'età. Su The Beautyaholic’s Shop i due straordinari best seller Uma Oils per la cura del viso: Absolute Anti-aging Face Oil, miscela con incenso e oli essenziali preziosi, che riduce visibilmente i segni del tempo e le macchie dell’età, rigenerando la pelle secca e danneggiata, e Ultimate Brightening Face Oil, miscela di rosa e olio essenziale di sandalo, che regala la massima idratazione e luminosità all'incarnato.

Bold Sips, i cinque cocktail di stagione di Hard Rock Cafe

Sono tutti serviti in barattoli in vetro mason jar
Hard Rock Cafe celebra l’arrivo della stagione autunnale con i Bold Sips, cinque inediti cocktail realizzati con ingredienti stagionali, naturali e dalle note aromatiche. Fino al prossimo 12 novembre, i drink, serviti in eleganti barattoli in vetro mason jar, saranno disponibili in tutti gli Hard Rock Cafe del mondo e in quelli italiani di Roma, Venezia e Firenze. I Bold sips sono il Mule Over My Rosemary, il più fresco dei cinque, realizzato con gin, cocomero e succo di lime, il Yellowstone a base di whiskey, e il Citrus Mary, al melone fruttato e lime, completato da vodka agli agrumi. A questi si aggiungono The Heat Is On, il cocktail più caldo, ideale per le rockstar in cerca di aroma di jalapeno, e per finire il Cool As A Cucumber, creato con la tequila e l'infuso di pompelmo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...