giovedì 18 gennaio 2018

Le frasi più belle e le labbra di Emma Marrone sui Baci Perugina


Una limited edition di confezioni in diversi formati
Baci Perugina sceglie Emma Marrone per scrivere la colonna sonora dell'amore di questo San Valentino. Da 'Amami' a 'Calore”, a 'Resta ancora un po’', sono 33 le frasi tratte dalle più belle canzoni di Emma raccolte nella speciale edizione Autografi d'amore. Protagonista sarà anche l’ultimo singolo di Emma, 'L’isola', brano scelto come leitmotiv del San Valentino di Baci Perugina che accompagnerà diverse iniziative. 'Amami come la terra, la pioggia, l’estate' è, infine, la frase manifesto dell'intero progetto che diventa la dichiarazione d’amore più intensa, diretta e romantica che ogni innamorato d’Italia potrà condividere. "La musica e l’amore sono per me le cose più importanti in assoluto, due cose per cui vale la pena vivere e lottare – dichiara Emma Marrone –. Essere ambasciatrice dell'amore e firmare i bigliettini dei mitici Baci è un onore oltre che un infinito piacere. E non ci sono solo le mie canzoni dentro ai Baci Perugina; sulla confezione c’è anche il mio bacio: ho voluto dedicarlo a tutti gli innamorati, anche quelli della vita e della musica, come me".
Sono 33 le frasi tratte dalle più belle canzoni di Emma
Il bacio rosso delle labbra di Emma caratterizza quindi la limited edition Autografi d'Amore di quest’anno. Le confezioni della limited edition Autografi d'amore di Emma, tempestate dei suoi baci e di note musicali sono in vendita in diversi formati: il Tubo da 143 g e la raffinata Scatola Cuore da 171 g, da acquistare in supermercati e ipermercati. Nei bar e nelle pasticcerie sarà invece possibile trovare le Scatole Cuore in latta da 57 g e da 129 g, il Tubo da 100 g e la Scatola Scrigno. Quest'anno Emma Marrone firmerà anche l'edizione limitata Autografi d'Amore delle uova di Pasqua. Emma è la quarta artista, dopo Tiziano Ferro, Fedez e Laura Pausini, a essere stata scelta da Baci Perugina per quest'iniziativa.

Sennheiser è partner audio ufficiale della mostra sui Pink Floyd

Aprirà i battenti domani al Museo d'Arte Contemporanea Macro di Roma la mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains.
Il produttore tedesco ne cura la sound experience
Per tutta la durata della mostra, che resterà aperta fino al prossimo 1 luglio, grazie alle installazioni sonore con tecnologia audio Ambeo 3D e al sistema di audioguide, il brand tedesco Sennheiser regala un'emozionante sound experience ai visitatori della retrospettiva sulla storia della band, che unisce musica, tecnologia del suono ed esibizioni live. Cuore della mostra è il mixaggio della leggendaria performance dei Pink Floyd di Comfortably Numbal Live 8, che viene riprodotto attraverso la tecnologia Ambeo. Il mixaggio è stato realizzato presso gli Abbey Road Studios dai produttori Simon Rhodes e Simon Franglen, che hanno lavorato a stretto contatto con Andy Jackson, ingegnere del suono dei Pink Floyd. La Performance Zone del Macro è allestita con 18 diffusori attivi Neumann KH 420 e 7 subwoofers attivi KH 870. Grazie alla tecnologia Ambeo è possibile sentire il suono dall'alto, dai lati e dalle spalle. Un'esperienza audio unica anche con i 900 ricevitori abbinati alle cuffie HD 2.2s: a mano a mano che ci si sposta lungo il percorso espositivo, si ricevono le informazioni audio che corrispondono esattamente al punto in cui ci si trova. Mentre i visitatori guardano ciascuno dei 40 video delle esibizioni storiche della band o delle loro interviste, ne ascoltano automaticamente l'audio in cuffia. I trasmettitori che rendono possibile questa esperienza sonora continua sono nascosti alla vista: trasmettono automaticamente la corretta traccia audio a ciascun visitatore, mentre il sistema di controllo posizionato nella stanza di regia invia sia l'audio in tempo reale che l'audio in streaming tramite una serie di antenne compatte.

Un Sms solidale per dare un pasto e un riparo ai senza dimora

Un drago sputafuoco, il campione della Juventus Dybala, i superpoteri di Hulk, ma anche una fattoria, un motoscafo o un diamante.
Uno spot con protagonisti i bambini sostiene la campagna di Progetto Arca
Cosa comprerebbe un bambino con 2 euro? Fondazione Progetto Arca l'ha chiesto a diversi bambini dai 3 ai 7 anni, e queste sono solo alcune delle fantasiose risposte. L'idea, documentata in uno spot girato dal regista Fabio Martina, realizzato e diffuso in collaborazione con l'agenzia di comunicazione Aragorn, nasce per promuovere la nuova campagna di Progetto Arca con numero solidale 45543, attiva fino al prossimo 3 febbraio. L'obiettivo è sostenere i servizi che la onlus garantisce quotidianamente alle persone senza dimora in tutta Italia. Inviando un Sms è possibile, infatti, donare 2 euro e fare cose fantastiche nella realtà, non solo nell'immaginazione dei bambini. Tanti Sms da 2 euro possono dare un pasto e un letto al caldo a chi è povero e solo. Cose semplici e insieme straordinarie, da moltiplicare per le 2mila persone che la Fondazione accoglie ogni giorno e che nelle sue strutture trovano un riparo e un'opportunità per tornare a immaginare e costruire il proprio futuro. Grazie al sostegno dei suoi donatori, infatti, Progetto Arca nell'ultimo anno ha assistito 80 mila persone in difficoltà, distribuito 2 milioni di pasti e offerto 600 mila notti al riparo.

mercoledì 17 gennaio 2018

Reteconomy sbarca anche sul digitale terrestre (canale 260)


Reteconomy, la piattaforma multicanale dedicata al mondo dell'economia e del business, raddoppia la sua presenza on air e si arricchisce di nuovi programmi e iniziative multimediali, fruibili da tutti, in chiaro sul canale 260 del digitale terrestre (oltre che sul canale 512 di Sky).
Un'evoluzione voluta e promossa dalla nuova proprietà e management di Reteconomy, guidata dall'editore Franco Cappiello, che ha deciso di ampliare la piattaforma televisiva a nuovi ambiti e aree tematiche, che comprendono anche approfondimenti nell’ambito delle scienze, delle tecnologie e del terzo settore, che prossimamente si affiancheranno a nuovi format dedicati all'area education. Un arricchimento dell’audience che permetterà a Reteconomy d'interessare un pubblico allargato: appassionati, imprese, enti e operatori dei diversi settori dell’economia e del tessuto sociale rilevanti per il nostro Paese. Un importante impulso allo sviluppo dell'emittente sarà rappresentato dalla presenza di programmi e progetti dedicati alla divulgazione economico-finanziaria e alla diffusione di conoscenze in vari ambiti, oltre a nuovi servizi di Tv edutainment per intercettare gli interessi del mondo accademico, studenti e centri di specializzazione e ricerca.

Rimettersi in forma con insalate e zuppe: la guida Zerbinati

Si può scaricare dal sito dell'azienda
E' nata la 'Guida per la remise en forme' di Zerbinati, scaricabile direttamente dal sito Zerbinati.com. Un progetto innovativo nel settore dell'ortofrutta, volto a valorizzare ed esaltare i prodotti dell'azienda in tutta la loro freschezza, bontà e versatilità. La guida, cui ha collaborato Clelia Iacoviello, consulente nutrizionale nutraceutica, prevede un menù depurativo della durata di sette giorni a base dei prodotti dell’azienda ed è stato studiato per ritrovare energia e leggerezza dopo gli eccessi del periodo delle feste, senza però dover rinunciare al gusto e al piacere del buon cibo. Nella guida non mancano anche preziosi consigli in merito all'utilizzo di determinati alimenti per affrontare la vita di tutti i giorni con più grinta. Zerbinati è leader di mercato nella produzione di insalate e verdure fresche di IV gamma, convenzionali e biologiche e di piatti pronti freschi (zuppe, vellutate, contorni, burger gluten-free e flan vegetali), e le sue ricette non sono solo già pronte, ma sono anche sane e genuine, prodotte con i migliori ingredienti freschi, naturali e di stagione. Grazie all'equilibrio dei valori nutrizionali e alla versatilità e varietà della gamma, i piatti pronti sono ideali per il consumo di tutti i giorni e adatti a chiunque rispetti uno stile di vita sano e una corretta alimentazione.

'Io sono un albero', la settima edizione di Olio Officina Festival

Diffondere la cultura dell'olio e, in generale, dei condimenti è l'obiettivo di Olio Officina Festival, la manifestazione aperta a consumatori, appassionati e operatori, ideata dall'oleologo e giornalista Luigi Caricato.
Luigi Caricato
La settima edizione, in programma a Milano dall'1 al 3 febbraio prossimi, nelle sale e nel chiostro di Palazzo delle Stelline in corso Magenta 61, ha scelto come simbolo un olivo stilizzato e antropomorfo con il claim 'Io sono un albero'. Un messaggio volto a dare risalto agli olivi, sinonimo di vita, e valorizzare l'aspetto ambientale e paesaggistico del prodotto. Durante la tre giorni, Olio Officina offrirà la possibilità di conoscere oltre 60 oli, da provare sia in purezza sia in accompagnamento ai cibi. Previsti, tra i diversi incontri legati a cultura, arte e packaging design dell'olio, anche assaggi guidati, blending experience e tavole rotonde. Non mancheranno due annulli filatelici predisposti da Poste Italiane: uno dedicato all'albero secolare, l'altro agli olivicoltori.

martedì 16 gennaio 2018

Zelig Tv si accende il 25 febbraio sul digitale terrestre (canale 243)

Prima indirizzo cult milanese di cabaret con trent'anni di storia, quindi programma comico di successo trasmesso per anni da Mediaset (prima su Italia 1, poi su Canale 5), ora anche televisione e web tv.
Il comitato direttivo di Zelig Tv (ph. Francesco Margutti)
Il brand Zelig si estende con il lancio di Zelig Tv, hub creativo presentato oggi a Milano con una conferenza stampa cui ha preso parte il direttivo formato da Roberto Bosatra, Gianluca Paladini, Giancarlo Bozzo, Gino e Michele, Nico Colonna, Marina Di Loreto. Un progetto inedito multipiattaforma, quello scaturito dalla partnership tra Bananas Media Company e Smemoranda, che ha diverse anime: è anzitutto una tv in chiaro, che si accenderà ufficialmente il 25 febbraio sul canale 243 del digitale terrestre, ma è anche un centro di produzione e sarà anche una web tv. Le due realtà coinvolte, Bananas Media Company e Smemoranda, da oltre 40 anni hanno innovato il modo di fare spettacolo, intrattenimento televisivo e informazione e vantano un target trasversale per età e genere. Il progetto Zelig Tv potrà quindi contare sulla loro nutrita community, composta da oltre 3 milioni di follower complessivi sul web e sui social network, senza contare i 2,5 milioni di visite sul canale YouTube Zelig, i 3,5 milioni di spettatori a Zelig Cabaret, i diversi Zelig live e le tournée prodotte da Bananas, le 800mila agende Smemoranda vendute ogni anno.

Una tv di idee contro l'omologazione
Saranno tre le macro aree di Zelig Tv: comedy ed entertainment, reportage e approfondimento informativo, serie tv, cinema e festival.
Nasce dalla partnership tra Bananas Media Company e Smemoranda
Nel centro di produzione (di 240 mq, con 14 telecamere, una doppia regia audio, video e effetti per live e tv) ogni programma sarà ideato, scritto, provato, registrato e mandato in onda in tv o messo in rete. Come spiega Giancarlo Bozzo, direttore artistico di Zelig Tv, "il grande sforzo sarà riuscire a presentare in palinsesto tutti gli argomenti e i generi che possiamo ritrovare in un canale televisivo qualsiasi e affrontarli e trattarli con il nostro modo di vedere il mondo, quello sguardo obliquo che contraddistingue il comico, nel senso alto del termine. Quindi parleremo di sport e cucina, auto e sessualità, avremo spettacoli comici e talk-show, quiz e approfondimenti su temi importanti per la nostra società civile".
Francesca Vecchioni                                      Gino Strada
Spazio anche al sociale con la parola alle associazioni, Ong e realtà cooperative di volontariato: i primi ad aderire al progetto sono Emergency di Gino Strada, Diversity, fondata da Francesca Vecchioni con l'obiettivo di contrastare pregiudizi e discriminazioni verso tutte le diversità, e Radioimmaginaria, il primo network gestito e diretto da adolescenti in Europa. "Realtà che da sempre offrono un altro punto di vista sulle cose, meno omologato su argomenti scomodi e controcorrente", dichiara Nico Colonna, presidente di Gut Smemoranda. Completano l'offerta di Zelig Tv i film e le serie tv, anche questi dedbitamente seleazionati. Con il coordinamento di Stefano Preti, Zelig Tv sarà anche una web tv con contenuti extra che andranno a integrare e completare quelli del canale televisivo in chiaro. Oltre a offrire la visione di format provenienti dall'archivio storico di Zelig e di contenuti social delle associazioni partner, la web tv darà accesso alle prove e al backstage dei programmi in produzione. Raggiungere tra lo 0,20 e lo 0,50% di share è l'obiettivo del canale, per il lancio del quale saranno investiti 5-6 milioni di euro l'anno; la raccolta pubblicitaria è affidata a Prs Mediagroup.

Moët & Chandon rende omaggio alla marchesa di Pompadour

Moët & Chandon svela la Capsule Collection Rosé 2018, tributo a Madame de Pompadour, antesignana del successo della maison di Epernay alla corte reale francese.
Un audace champagne in edizione limitata che reinterpreta in chiave contemporanea i codici e lo stile del Diciottesimo secolo. Madame de Pompadour, influente amante del re di Francia Luigi XV, è stata una delle prime esperte e fedele cliente della Maison. La leggenda narra che, questa trendsetter d'altri tempi nel campo dell’arte, della letteratura, dell’arredamento e della moda, affermò che lo champagne è l'unico vino che rende le donne belle anche dopo averlo bevuto. La Capsule Collection Rosé 2018 in edizione limitata è un collage che raffigura un ballo in maschera reale. In prima fila non poteva mancare la marchesa con i suoi cortigiani moderni: una donna vestita da pavone, una ragazza in abiti da cabaret e un gentiluomo dallo stile rock and roll. Elegantemente vestita in rosa quarzo, l'edizione limitata è un tripudio di rose che vivono sulla bottiglia, raccolte in un mazzo di fiori tra le mani di qualcuno o strette tra labbra seducenti, richiamano le sfumature floreali che caratterizzano l’incantevole e ammaliante bouquet di Rosé Impérial. Rinomato per il suo colore brillante e per l’intenso sapore fruttato e seducente al palato, Moët Rosé Impérial è l’espressione più estroversa e glamour dello stile di Moët & Chandon.

I vini naturali di scena al Gallia per la kermesse Io bevo così

Cinque anni di successi per Io bevo così, la manifestazione dedicata ai vini naturali e di terra ideata dai soci Andrea Sala e Andrea Pesce.
L'evento prevede la partecipazione di 90 produttori
La novità di quest'anno è costituita dal cambio di location nel capoluogo lombardo per un unico evento, riservato agli operatori e alla stampa di settore: il 22 gennaio la kermesse avrà luogo all'Excelsior Hotel Gallia, il 5 stelle del gruppo Luxury Collection nel cuore di Milano. Nell'occasione, i due ideatori di Io bevo così presenteranno i 90 produttori, provenienti da Italia, Francia, Macedonia, Spagna, Austria e Slovacchia e gli oltre 600 vini in degustazione a una platea ancora più selezionata e qualificata. Domenica 21 gennaio si terrà, sempre all'Excelsior Hotel Gallia, la cena di gala della manifestazione, a cura dei chef resident Vincenzo e Antonio Lebano, Davide Caranchini del ristorante Materia di Cernobbio, vincitore del premio Giovane dell'anno della Guida ai Ristoranti dell'Espresso 2018, il cuoco greco Alexiou Vassili, impegnato in diverse e qualificate consulenze in Europa, e Marco Viganò, lo chef italiano che ha ottenuto la stella Michelin in Francia con il suo ristorante Aux Anges a Roanne. Il dessert sarà preparato dal pasticcere Enrico Rizzi, presente con diversi punti vendita a Milano. Il servizio sarà curato dallo staff del Gallia, che può vantare la consulenza dei Fratelli Cerea del ristorante tristellato Da Vittorio di Brusaporto (BG). I vini saranno selezionati dagli organizzatori tra quelli delle aziende che parteciperanno alla degustazione del giorno successivo. La cena (qui maggiori informazioni su prenotazione, costo e chef coinvolti) è aperta al pubblico.

lunedì 15 gennaio 2018

Marie Claire e Ovs alla ricerca di volti nuovi per la moda

Continua la ricerca dei nuovi volti della moda in Italia di Marie Claire, anche quest’anno in partnership con Ovs e in collaborazione con l'agenzia Brave Models.
I 12 casting si tengono in diverse città italiane
Ogni mese una città diversa, con l'obiettivo di ricercare aspiranti modelle da introdurre nel mondo della moda per poi promuoverle anche sul palcoscenico internazionale. Dodici sono i casting, ciascuno dei quali oragnizzato ogni mese in una città italiana diversa, e come sempre la possibilità alle partecipanti di essere selezionate per diventare protagoniste del servizio moda Future Visioni pubblicato mensilmente su Marie Claire, realizzato da stylist e fotografi professionisti. Inoltre, tra tutte le selezionate nei 12 casting, Brave Models sceglierà i volti più interessanti a cui proporre un contratto da modella professionista. La seconda tappa della nuova edizione di Future Visioni Model Search è in programma il prossimo 19 gennaio a Milano, presso il negozio Ovs di Via Dante 11, dalle 15 alle 20. Le ragazze selezionate durante il casting di Milano avranno l'opportunità di partecipare allo shooting moda previsto sabato 20 e domenica 21gennaio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...